Ricerca tra la vecchia roba

Buone feste

Posted: dicembre 30th, 2008 | Author: | Filed under: Life | 2 Comments »

Condivido con voi il monito che tengo alla base del monitor

 

Bestemmiare è bene.

 


Consigli per gli acquisti

Posted: dicembre 23rd, 2008 | Author: | Filed under: Life, Lyrics, Physics, Video | 1 Comment »

Gli ultimi giorni, nel tempo lasciatomi libero nella lotta al false sharing, ho guardato tutte le puntate del serial televisivo "the big bang theory"… non ho mai riso così tanto, scaricatevelo… vi dico solo che i protagonisti sono dei fisici del Caltech che hanno una vicina molto foca… l’ultima puntata ha dell’incredibile… anche la sigla è una ficata, guardatevela sul tubo (quella della serie è diversa, ma questo ha il testo)…


Sto per diventare rincoglionito per colpa della command line

Posted: dicembre 15th, 2008 | Author: | Filed under: General | Commenti disabilitati su Sto per diventare rincoglionito per colpa della command line

La potenzialità della shell UNIX è stupefacente, solo che alcune volte si è convinti di aver masterizzato (licenza poetica del qui presente che sta ad indicare l’essere diventato maestro, mutuato dall’inglese ‘mastering’) la linea di comando e di poter, con poche righe e costrutti di conchiglia, calcolare l’impossibile; dopo una giornata a cercare di calcolare i pesi dei vertici di un grafo ho scoperto come mai le regole del makefile che utilizzano il comando sort non funzionano. Ma prima di tutto una citazione che mi gira in testa da tutta la giornata (che probabilmente ho già citato)

Never write it in ‘C’ if you can do it in ‘awk’;
Never do it in ‘awk’ if ‘sed’ can handle it;
Never use ‘sed’ when ‘tr’ can do the job;
Never invoke ‘tr’ when ‘cat’ is sufficient;
Avoid using ‘cat’ whenever possible.

–Taylor’s Laws of Programming (via linuxgazette)

Ecco il problema: dovevo ordinare un sequenza di vertici in modo da ottenere quanti altri vertici sono ad essi collegati e lo dovevo fare rispetto alla prima colonna; l’opzione per scegliere la colonna rispetto a cui fare l’ordinamento è -k, il problema lo scopro dalla man page

‘-k pos1[,pos2]’
‘–key=pos1[,pos2]’
    Specify a sort field that consists of the part of the line between pos1 and pos2 (or the end of the line, if pos2 is omitted), inclusive.

quindi giovani estimatori del terminale, per ordinare rispetto alla prima colonna bisogna dirgli -k 1,1 e non -k 1… porcodio.


D.I.C.L.

Posted: dicembre 13th, 2008 | Author: | Filed under: Geometry, Hack, Letture, Life, Math | Commenti disabilitati su D.I.C.L.

Reduce da una festa di laurea il giovedì, giornata in cui si è osservato il fenomeno della dignità in caduta libera (D.I.C.L), ho ancora un mal di testa non indifferente; vomitare la mattina il kebab della sera prima è un sintomo di partecipazione e condivisione a cui non si sfugge ma che fa desiderare di non bere più (almeno a quei livelli). Se non ho subito danni irreparabili al mio cervello, prossimamente qualche trucco per far diventare ~NLogN l’algoritmo del pagerank…

Browser security handbook: direttamente da google un manuale relativo alla sicurezza nei browser; non l’ho letto tutto, ma pare interessante.

Graph theory: bel documentone PDF sulla teoria dei grafi.

Cool URIs don’t change: perché non cambiare gli URIs spiegato dal fondatore del web.

Anatomii of a hack: come fanno i people a caricare programmi propri nelle console? questo articolo fa un esempio pratico con un crack del Wii.

stackoverflow.com: sito molto interessante per tutti i tipi di sviluppatori: tu poni una questione e aspetti le risposte; alcune sono veramente interessanti.


L’algebra di Google

Posted: dicembre 8th, 2008 | Author: | Filed under: Math | 4 Comments »

Nell’aprile del 1998 due dottorandi americani della Stanford University pubblicano un articolo intitolato "the anatomy of a large-scale hypertextual web search engine" con cui descrivono un nuovo tipo di motore di ricerca con il quale riuscire a catalogare i contenuti del Web, usando i mezzi che le pagine ipertestuali stesse mettono a disposizione; il loro ambizioso progetto ha un nome che la dice lunga sull’ordine di grandezza della loro impresa: google, il modo comune di pronunciare googol, cioè il numero 100 elevato alla 100.
Read the rest of this entry »


Quando i pirati sono seri

Posted: dicembre 4th, 2008 | Author: | Filed under: Hack, Letture | 1 Comment »

Quelli di pirate bay sono veramente geniali: il servizio pirates-of-the-amazon che tramite estensione di firefox, vi comunica in una pagina di amazon, se il libro visualizzato è presente nella rete p2p della baia…

Attualmente il servizio è offline per le troppe richieste (I presume) ma lo potete trovare nel post delle cavallette…

Considerazione a margine: la solita storia trita&ritrita (TM) sul fatto che scaricare equivale ad un furto è una cazzata colossale: me medesimo grazie al fatto di aver potuto visionare un libro per decidere se acquistarlo su amazon, ne ho appunto acquistati decine…


Quando pensi di averle viste tutte

Posted: dicembre 4th, 2008 | Author: | Filed under: Hack, Installation party, Life | Commenti disabilitati su Quando pensi di averle viste tutte

Un mio amico ha avuto l’ardire di installare ubuntu sul computer di un suo amico ritenendo che ormai la usabilità di tale sistema fosse confrontabile con quella di un XP (che a vederlo bene sembra una emoticon di preciso significato); ovviamente ci sono stati dei problemi, con la configurazione della rete, ci son sempre porcatroia, ma questo caso è diverso: a casa mia o di altri la rete del sistema GNU/Linux (ricordatevelo, c’è anche GNU, altrimenti fate piangere Stallman e un driver di minix segfaulta) funziona perfettamente (carica youporn, la tvdellalibertà è affetto da XSS) invece a casa del proprietario non va, la connessione si resetta dopo pochi secondi, e solo skype funziona… siccome funziona anche il ping non può essere la rete, magari è un problema di router, ma no, mi dico, il router è un dispositivo a layer3, come minchia fa a non far funzionare solo Ubuntu (c’è da precisare che un Windows XP, collegato alla stessa rete, guarda le partite in streaming without problem di sorta)?.

Quelli della telecom riescono a stupirmi sempre e senza appello: il problema era proprio il router, il demoniaco Alice Gate 2 Plus WiFi (sembra il nome di un dildo moderno con retromarcia) che ha delle impostazioni di rete desuete e che winzoz ha (o~~~~~~~); se volete farlo funzionare dovete impostare tramite sysctl(8) i parametri che trovate a questa pagina (in realtà bastava cercare su google, il problema è riconosciuto: la telecoma). Se siete curiosi di sapere cosa significhino quelle impostazioni, guardate qui, ma solo per gente esperta…


Qualcosa da vedere

Posted: dicembre 3rd, 2008 | Author: | Filed under: Geometry, Physics, Politica, Video | 2 Comments »

Il prode Marco (non quello della pausini, almeno penso) mi ha consigliato di vedere Einstein&Eddington, un documentario della BBC sul rapporto fra due famosissimi scienziati a ridosso della grande guerra; di solito sono delle boiate questi tipi di prodotti televisivi riguardanti la vita di personaggi famosi (o forse questo succede solo in italia, dove parlano di personaggi come papi e politici oppure travisano i personaggi) ma questo è molto ben curato, sopratutto nella cura dei personaggi. Alcune imprecisioni ci saranno sicuramente, ma sentire in un documentario la interpretazione della relatività generale tramite la frase

la materia dice allo spazio come curvarsi e lo spazio dice alla materia come muoversi

è comunque emozionante, come vedere Einstein che si chiava la cugina in un’aula universitaria. Avercele certe cugine così… I sottotitoli li trovate qui (quelli di marco contenevano spot politici che non tutti digerirebbero). Il filmato ovviamente nella vostra rete p2p preferita 😉

Altro filmato da vedere è The story of stuff, incentrato sulla organizzazione del ciclo produttivo in america (ma penso si possa mutuare nella nostra società). In italiano lo trovate linkato in un post di alieno.

Un ultimo filmato, sempre per rimanere nella fisica, è un video sulla teoria del tutto sviluppata dal surfista Garret Lisi, presentata dallo stesso: il video è in inglese (se l’ho capito io non c’è problema) ed è figo perché dalle sue parole è molto più convincente che nel suo articolo.