Ricerca tra la vecchia roba

Use the source luke

Posted: luglio 17th, 2009 | Author: | Filed under: Hack, Programmazione | Commenti disabilitati su Use the source luke

Oggi ho scoperto questa web application: detexify; in pratica puoi disegnare un simbolo del latex e il programma visualizza la sequenza di controllo relativa. La cosa che mi ha colpito è il fatto che il sito sembra in flash ma in realtà è puro javascript e le funzioni di disegno sono espletate tramite tag canvas (di cui ho già parlato qui).

La ficata è che osservando il codice ho scoperto alcune cose interessanti

  • Esiste una funzione relativa alla tag canvas che permette di esportare una immagine generata sul canvas: toDataURL; prende come argomento il formato dell’immagina che si intende ottenere (tipo ‘image/png’).
  • In javascript è possibile andare a capo in questa maniera particolare:

    $(canvas).mousedown(start)
               .mousemove(stroke)
               .mouseup(stop)
               .mouseout(stop);

    io pensavo che in javascript non si potesse andare a capo fino ad un punto e virgola.

Per chi ha voglia di testare del codice relativo a toDataURL si becchi il codice qui. Come potete vedere fare un mini editor grafico è possibilissimo con poche righe di codice.
Quindi il mio consiglio è: quando vedete un sito fico che fa cose che non sapreste come implementare, scaricatevi il codice.


Resoconto Hackmeeting

Posted: luglio 13th, 2009 | Author: | Filed under: Life | 4 Comments »

Sono passate ben tre settimane da quando sono tornato dall’hackmeeting che si è tenuto a Rho, nella periferia di Milano e finalmente hanno inserito nel sito gran parte dei materiali relativi ai seminari tenuti.

Questo anno mi sono avventurato addirittura in solitudine nel viaggio verso gli ackari di tutta italia che si sono riuniti nella città che verrà devastata dall’abuso edilizio legalizzato del nuovo millennio in nome del progresso (di non si sa cosa); la location era bella grossa, i seminari non mancavano e a differenza degli altri anni ho potuto seguire gran parte dei seminari non essendo "distratto" dal pier.py (il quale tuttavia mi è mancato). Ho rivisto gran parte dei people delle altre edizioni, qualcun’altra amicizia/conoscenza è stata stretta (grazie a Giovanni per la serata a base di birra) e qualcun’altra ha effettuata un ping che ha aumentato il TTL.

 Sopratutto ho imparato che non bisogna mai aggiornare il sistema il giorno prima di partire sopratutto  (si scrive con 2 t?) se si ha sul portatile Gentoo, infatti benché fosse presente una ampio lan space, io ho potuto solo bestemmiare per la mancanza di una libreria di sistema (a casa ho risolto il tutto portando avanti le mie conoscenze su portage) e godermi con conseguente blasfemo relax i seminari sorseggiando birra a 2.50€.

A proposito dei seminari, posso solo affermare che Bakunin è un pazzo, ma non per un seminario tenuto alle 3am (cosa che stranamente non è successa), ma perché ha lanciato un nuovo servizio: gmaybe; rimane il mistero di chi lo userà, ma il mondo è bello perché è vario. Altre cose da segnalare sono sniffjoke (in cui in parte sto collaborando e cerca collaboratori), un connection scrambler che confonde gli sniffer automatizzati per rendere la vostra esperienza sulla rete un po’ meno seguita(?).

Pare che alla fine un po’ di gente ne ha parlato di questo hackmeeting e tutto sommato è stato una figata. Il ritorno a casa è stato particolare e sopratutto targato FS: il treno che dovevo prendere è arrivato con un’ora di ritardo ed in più ho incontrato un modello cubano che aveva perso il treno precedente (in realtà era stato soppresso) e con cui ho fatto il viaggio (eravamo una bella coppia: io nerdz e magro, lui modello, abbronzato e praticamente un armadio).


Indentare file xml

Posted: luglio 7th, 2009 | Author: | Filed under: Bash, Hack, Programmazione | Commenti disabilitati su Indentare file xml

Magari dovete lavorare su file XML di una discreta dimensione e magari usare xpath per estrane info utili ai vostri scopi (uscire con jessica alba?); il casino è che magari il file XML non è formattato in maniera human readable e quindi dovreste indentarlo per capire dove cazzo si trova il nodo che ci interessa. La maniera da manovale è farlo a mano: si parte dall’inizio del file e alla fine di ogni <tag> si inserisce un "nt" e alla fine di </tag> si inserisce un newline e si toglie un TAB dalla lista (non è proprio semplice come pensavo prima di iniziare a scrivere questo post).
Read the rest of this entry »


cannot start Network Manager as dhcdbd could not start | Gentoo

Posted: luglio 2nd, 2009 | Author: | Filed under: Screencast | 1 Comment »

Mi rendo conto che gentoo non è ubuntu, però noto che c’è una mancanza quasi totale di blog di gente che ha problemi di sorta e penso che non sia perché non ce li hanno, ma perché evidentemente  se lo hanno installato sono capaci di risolvere qualunque problema.

Se vi capita l’errore espresso nel titolo durante la sequenza di boot, vi sarete accorti anche che è scomparsa l’applet di NetworkManager nella session di gnome; probabilmente dhcdbd (che è un demone che si preoccupa di mettere in collegamento dhcp e dbus) non è configurato bene: andate in /etc/conf.d/net ed usate

modules=( "wpa_supplicant" )
wpa_supplicant_eth0="-Dwext" # For generic wireless

Non so se funziona effettivamente ma intanto me lo segno per me, tanto voi non siete così fuori da installarvi gentoo 😉