Ricerca tra la vecchia roba

Rooting del samsung galaxy s, the easy way

Posted: maggio 17th, 2011 | Author: | Filed under: Hack | 1 Comment »

Ecco in semplici passi come ottenere il rooting del Samsung Galaxy S in maniera semplice, semplice: in pratica servono 2 cose

  1. Heimdall
  2. CF-Root

Il primo è un programma da utilizzare per il flashing della ROM/Firmware dell’apparecchio: nei forum viene sempre citato Odin che è uno strumento leaked dai laboratori samsung che ha il piccolo difetto di funzionare solamente su Windows (dyo mio), mentre questo è multipiattaforma ed open source.

Nella Home page si possono trovare le indicazioni sul progetto e le varie modalità di download (binary per winzoz, pacchetti debian, MacOSX, sorgenti); io prima ho optato per i pacchetti debian ma purtroppo al momento di partire per il flashing restituiva il seguente errore

heimdall-frontend: symbol lookup error: heimdall-frontend: undefined symbol: _ZN9QListData11detach_growEPii

Quindi ho optato per la compilazione da sorgenti: abbastanza lineare, basta seguire le istruzioni, non  fosse che siccome usa le qt4 possono sorgere dei problemi di compilazione se si hanno installate anche le qt3; in tal caso è comodo controllare che si usi effettivamente la giusta versione per la compilazione

$ ls -l `which qmake`
lrwxrwxrwx 1 root root 23  6 mar 19.56 /usr/bin/qmake -> /etc/alternatives/qmake

altrimenti usare il comando update-alternatives in maniera opportuna. Una volta compilato, installato e lanciato dovrebbe apparire la seguente schermata

CF-root invece è, secondo la descrizione del suo creatore

rooted kernel […] for the “rooting beginners” and those who want to keep as close to stock as possible. CF-Root takes the kernel from an original Samsung firmware, and just adds root, busybox, and (unprotected recovery and CWM compatibility) OR (CWM3)

in pratica un semplice kernel che riabilita l’utente root e comandi standard di un sistema unix (da una installazione busybox). La situazione particolare è che qui si tratta di installare solo il kernel e non firmware vari mettendo in pericolo le funzionalità dell’apparecchio. Dalla pagina dovete scaricare la versione del kernel che matcha quella del vostro sistema attuale che potete scoprire semplicemente digitando *#1234# in modalità tastiera telefonica: nel mio caso è I9000XWJS8 (dovete guardare la voce PDA), quindi ho scaricato CF-Root-XW_NEE_JS8-v1.3-BusyBox-1.17.1.zip.

Dezippate, detarrate e vi ritroverete con un file zImage che dovrete andare a selezionare alla voce “Kernel (zImage)” di Heimdall; a questo punto potete mandare il cellulare in modalità “download” (io uso lo sgamo) e collegare il cavo USB al computer (si consiglia di caricare il cellulare completamente). Ora viene il bello: cliccate su “Start” e vedrete la barra avanzare velocemente e al termine della procedura, dopo pochi secodi, il cellulare si riavvierà.

Ovviamente consiglio di leggere attentamente le fonti originali cercando di capire esattamente i passi da seguire per evitare di trasformare il proprio cellulare in un fermacarte!!


Android 3-Button-Fix in hardware

Posted: maggio 17th, 2011 | Author: | Filed under: General, Hack | Commenti disabilitati su Android 3-Button-Fix in hardware

Come spiegato qui è possibile indurre la modalità di ripristino di un samsung galaxy S grazie ad un minimo di elettronica. Parrebbero bastare tipo due resistenze!

Su ebay è possibile acquistare per meno di 10€ questo prodigio che sul mio apparecchio funziona da dyo se per caso come me non avete la voglia/tempo/coraggio.

Nella foto qui a fianco potete osservare come si presenta questo apparecchio.

Per chi si fosse perso le puntate precedenti, è presente una modalità, detta di “download”, attraverso cui è possibile agire sulla “installazione” di default del proprio Samsung Galaxy S; questa modalità è l’ultima scialuppa di salvataggio in caso di cattivo aggiornamento e per motivi sconosciuti alle persone sane di mente. alcuni vendors la disabilitano.